Salsa love!

con la salsa c’è più gusto

son cubano giugno 14, 2008

Filed under: alle origini della SALSA — crishine @ 4:19 pm
Tags: , , , , ,

Il SON CUBANO è un ritmo nato a Cuba che unisce la tradizione musicale dei colonizzatori spagnoli (chitarra spagnola) ai ritmi degli schiavi africani.

 

Quello più antico, ebbe le sue fondamenta nella zona di Guantanamo, conosciuto come “Son Changui” (dal ritmo veloce e cantato in falsetto), c’è in oltre “son-pregon (una specie di supplica che i venditori ambulanti cantavano per convicere i passanti a comprare la loro merce) fino ad arrivare alla salsa.,

 

 

Da questa base musicale i cantanti con la armonia delle loro voci sviluppano le varie tematiche, dalle canzoni patriottiche a quelle di tema politico, dai temi romantici fino a quelli umoristici, che hanno come comune denominatore un sabor totalmente caraibico.

 

Il Son come ballo tradizionale, ha cadenza medio / lenta di origine rumbera, ma meno appariscente della stessa, con poca coreografia e mette invece più in risalto le azioni del corpo.

 

 

Il suo tipico passo base orizzontale deriva dalle piantagioni di canna da zucchero, ove gli schiavi di colore, erano costretti a muoversi con piccoli passi laterali, essendo incatenati gli uni agli altri, ed ondeggiavano il corpo per il taglio della canna.

 

Questo è un esempio di SON ballato da un ballerino e coreografo cubano di nome Juan Carlos Pacheco

 

 

 

 

Il Son è un genere che è nato a Cuba, più precisamente nella zona di Santiago, parte orientale e rurale dell’isola, intorno alla fine del 1800 e viene considerato il Padre della Salsa.
Nelle percussioni il son si avvale dei bongós, delle maracas, delle claves e di uno strumento simile ad un mandolino fatto di una cassa di legno al quale si aggiungono delle corde chiamato marímbula, di una chitarra tradizionale che arricchisce la sequenza armonica e del tres (vedi nella categoria “gli stumenti musicali”).

 
 

I primi che ne proposero la diffusione furono soprattutto Arsenio Rodriguez e Benny Morè.

 

Con la Rivoluzione cubana questo ritmo prende forme diverse e s’incomincia ad ascoltare anche Tito Puente, Johnny Pacheco, Celia Cruz, Ismael Rivera ed altri ancora.

 

Arriva in America e poi in Europa.

Solo in seguito, con l’introduzione di accordi avanzati e con lo sviluppo del suo ritmo, prenderà il nome di Salsa.
 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...